QCAD 3.11.3


Nuovo aggiornamenti a pochi giorni di distanza per QCAD il CAD 2D multi – piattaforma della Ribbonsoft utilizzata nella sua versione community come base di LibreCAD. Infatti, si è passato infatti dalla versione 3.11.0 a QCAD 3.11.3.

QCAD ricordo sempre è un software multi – piattaforma ed è disponibile in tre varianti versioni. Ovvero: nella versione PRO quella a pagamento, nella versione base gratuita e nella versione community come software Open Source.

Le modifiche degli aggiornamenti dalla versione attuale 3.11.3 e dalla 3.11.2 rilasciata nello stesso giorno rispetto alla versione precedente sono:

in QCAD 3.11.2

  • QCAD Pro:
    • Strumenti da riga di comando “dwg2bmp, DWG2PDF, dwg2svg, dwg2maptiles” Aggiungere riga di comando per la sostituzione del carattere personalizzato;
    • Aggiungere il supporto per i modelli di tratteggio definiti per entità;
    • Aggiungere il supporto per la misurazione DXF / DWG variabile;
    • Segmento scala larghezza durante il ridimensionamento polilinee;
  • Fix ingresso numero, se la virgola è usata come punto decimale;
  • Aggiungi punto di riferimento in mezzo di archi e segmenti di polilinea arco;
  • Blocco> Crea blocco da selezione, “Consente la sovrascrittura dei blocchi esistenti”
  • Correzioni di bug:
    • FS#1277 – Block > Insert Block: block Attributes invisible by default;
    • FS#1276 – File > Print Preview: black/white, grayscale mode have no effect on text.

in QCAD 3.11.3 aggiornamento reso necessario per risolvere il bug ad un problema di stampa del colore bianco.

Per vedere tutti i cambiamenti di questa e delle altre versioni delle nuove aggiunte o dei problemi riscontrati e risolti, basta andare alla pagina qcad – changelog.

Anche in questa versione come accade ormai da un pò, non verranno più scaricati la versione community e quella professional separatamente. Infatti, ci troveremo installato QCAD con in versione di prova gratuita gli add-on della versione PRO. Gli add-on il consistono nel supporto DWGPRO TOOLS e CAM. Avremo quindi installato con durata di tutte le funzioni a tempo la versione Trial di QCAD Professional, e scaduto il tempo di prova che dura 15 minuti a sessione si proseguirà con l’utilizzo della versione community. Per riutilizzare gli add-on bisogna riavviare il software.

Se vogliamo invece utilizzare QCAD in tutto e per tutto in versione Community bisogna disinstallare i componenti aggiuntivi di prova a tempo. Per disinstallare i componenti aggiuntivi, basta cliccare sulla “X” accanto al componente aggiuntivo evidenziato a destra nella finestra di prova.

Da vedere anche QCAD Command Line Tools pagina che illustra alcuni strumenti da riga di comando che consentono la conversione batch dei file di disegno CAD (aggiornato al 25 settembre 2015).

Sito ufficiale di QCAD da dove si scarica l’ultima versione del software. Disponibile per Windows a 32 e 64 bit, per Linux a 32 e 64 bit e per Mac OS X versioni per gli OS 10.11, 10.10, 10.9, 10.8, 10.7, 10.6 solo processori Intel. Per il download;

Il codice sorgente di QCAD e solo il sorgente è rilasciato sotto i termini della (GPL v3GNU General Public License versione 3. Per vedere tutte le licenze vedere il file LICENSE.txt ;

Questo invece il sito della Ribbonsoft

da ora è disponibile una sola versione quella Professional al costo di  33.00 €  mentre ulteriore consegne avverranno su supporto CD-ROM al costo di € 10.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*