QCAD 3.12.8


Doppio aggiornamento a pochi giorni uno dall’altro per QCAD, il CAD 2D multi – piattaforma della Ribbonsoft utilizzata nella sua versione community come base di LibreCAD. L’ultima versione ora a disposizione per il download è QCAD 3.12.8.

Ricordo sempre che QCAD è un software multi – piattaforma ed è disponibile in tre varianti versioni. Ovvero: nellaversione PRO quella a pagamento, nella versione base gratuita e nella versione community come softwareOpen Source.

Le modifiche e gli aggiornamenti rispetto alla versione precedente sono:

  • Per QCAD 3.12.7 (del 15.02.2016) rispetto alla versione 3.12.6:
    • Aggiunto il supporto al drag and drop di un URL HTTPS nella finestra dell’applicazione / Vista Grafica;
    • Utilizzando il tasto Alt o il pulsante sinistro del mouse è stata aggiunta la possibilità di scelta di entità sovrapposte;
    • Pressing any number key starts entering value into first input field in the options tool bar;
    • e la correzione di bug quali:
      • FS#1365 – View > Add View: Exception;
      • FS#1366 – Context Menu: Modify > Break Out Gap not working;
      • FS#1379 – Snap: cannot snap to intersection between infinite line and polyline;
      • FS#1381 – Draw > Polyline > Simplify: changing tolerance has no effect;
  • Le modifiche e gli aggiornamenti per QCAD 3.12.8 (del 17.02.2016) rispetto alla versione 3.12.7:
    • Per il solo QCAD Professional aggiunto lo strumento a riga di comando svg2dwg o svg2dxf;
    • Aggiunta la preferenza di scelta tra finestra di dialogo file di sistema e file di dialogo Qt, da “Edit > Application Preferences > File > Load/Save > Use system file dialog”;
    • Supporto degli strumenti ai collegamenti diretti (1-9);
    • Trascinando una linea dal punto finale tenendo premuto il tasto Shift è possibile estendere / accorciare la linea;
    • e la correzione di bug quali:
      • FS#1384 – Lost Icons in Context Menu;
      • FS#1385 – Default unit for new drawings reset to Inch on restart.

Per vedere tutti i cambiamenti di questa e delle altre versioni delle nuove aggiunte o dei problemi riscontrati e risolti, basta andare alla pagina qcad – changelog.

Anche in questa versione come accade ormai da un pò, non verranno più scaricati la versione community e quella professional separatamente. Infatti, ci troveremo installato QCAD con in versione di prova gratuita gli add-on della versione PRO. Gli add-on il consistono nel supporto DWGPRO TOOLS e CAM. Avremo quindi installato con durata di tutte le funzioni a tempo la versione Trial di QCAD Professional, e scaduto il tempo di prova che dura 15 minuti a sessione si proseguirà con l’utilizzo della versione community. Per riutilizzare gli add-on bisogna riavviare il software.

Se vogliamo invece utilizzare QCAD in tutto e per tutto in versione Community bisogna disinstallare i componenti aggiuntivi di prova a tempo. Per disinstallare i componenti aggiuntivi, basta cliccare sulla “X” accanto al componente aggiuntivo evidenziato a destra nella finestra di prova.

Da vedere anche QCAD Command Line Tools pagina che illustra alcuni strumenti da riga di comando che consentono la conversione batch dei file di disegno CAD (aggiornato al 18 novembre 2015).

Sito ufficiale di QCAD da dove si scarica l’ultima versione del software. Disponibile per Windows a 32 e 64 bit con pieno supporto a Windows 10, per Linux a 32 e 64 bit e per Mac OS X versioni per gli OS 10.11, 10.10, 10.9, 10.8, 10.7, 10.6 solo processori Intel. Per il download;

Il codice sorgente di QCAD e solo il sorgente è rilasciato sotto i termini della (GPL v3GNU General Public Licenseversione 3. Per vedere tutte le licenze vedere il file LICENSE.txt ;

Questo invece il sito della Ribbonsoft da qualche tempo è disponibile una sola versione quella Professional al costo di  33.00 €  mentre ulteriore consegne avverranno su supporto CD-ROM al costo di € 12.00 (prezzo incrementato di €2).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*