QCAD 3.17.0   Aggiornato recentemente!


Dopo i due aggiornamenti in simultanea di marzo è disponibile un nuovo aggiornamento con molte modifiche e avanzamento di versione per QCAD. Disponibile per il download QCAD 3.17.0.

QCAD software CAD 2D della Ribbonsoft multi – piattaforma utilizzata in una vecchia versione community in origine come base di LibreCAD.

Ricordo sempre che QCAD è un software multi – piattaforma ed è disponibile in tre varianti versioni. Ovvero: nella versione PRO quella a pagamento, nella versione base gratuita e nella versione community come software Open Source.

Questo è il quindo aggiornamento del 2017 per QCAD che dopo le versioni minori della versione 3.16 è ora uscita la nuova 3.17.

Le modifiche e gli aggiornamenti di QCAD 3.17.0 rispetto alla versione precedente sono:

  • In Edit > Application Preferences, Graphics View > Behaviour > Highlight entità entro il raggio, preferenza per abilitare / disabilitare entità evidenziazione;
  • Library Browser: ricorda e ripristinare l’ultima directory utilizzata;
  • Consente ai temi di ignorare le icone degli strumenti;
  • Per Mac OS:
    • Rollback alla Qt 5.6.2;
    • Fix pinch gesture zoom in / out using trackpad;
  • Per il solo QCAD Professional:
    • In Edit > Application Preferences > Widgets > Layer List, mostra colonna bloccata;
    • Add shortcuts to rotate counter-clockwise (,) or clockwise (.) on the fly during:
      • Edit > Paste;
      • Block > Insert;
      • Inserting library items;
      • Draw > Text;
    • In Edit > Application Preferences > Edit > Rotate, aggiunta la preferenza per l’angolo di rotazione;
  • Per QCAD / CAM:
    • In Tool management:
      • Tool list;
      • Add tools;
      • Edit tools;
      • Remove tools;
    • In Toolpath management:
      • Toolpath list;
      • Edit toolpath parameters;
      • Remove toolpaths;
      • Regenerate toolpaths from selection;
    • In creating toolpaths from selected entities:
      • Profile toolpath:
        • Cutting Depths:
          • Safe Z;
          • Start Z;
          • Cut Z;
      • Passes:
        • Single pass;
        • Multiple passes;
      • Cutter radius compensation:
        • Side:
          • On;
          • Outside;
          • Inside;
      • Lead in / lead out:
        • None;
        • Normal;
        • Extension;
        • Half circle (calculated offset only);
        • Quarter circle (calculated offset only);
        • Eighth circle (calculated offset only);
        • Half circle [from center] (calculated offset or G41/G42);
        • Quarter circle [from center] (calculated offset or G41/G42);
        • Eighth circle [from center] (calculated offset or G41/G42);
      • Overcut;
    • CAM Export:;
      • Tool radius compensation:
        • as G41/G42;
        • computed coordinates;
      • Entity conversion:
        • Splines as tangentially connected arcs;
        • Ellipses as arc segments;
        • Arcs as line segments (optional);
        • Other complex entities as lines and arcs;
  • e la correzione di bug quali:
    • FS#1566 – Block > Attributes > Synchronize Attributes: deleted block attributes re-appear;
    • FS#1569 – File > Print Preview: changing offset in drawing preferences has no immediate effect;
    • FS#1579 – Edit > Paste: rotation leads to wrong position of block references if drawing units differ;

Per vedere tutti i cambiamenti di questa e delle altre versioni delle nuove aggiunte o dei problemi riscontrati e risolti, basta andare alla pagina qcad – changelog.

Anche in questa versione come accade ormai da un pò, non verranno più scaricati la versione community e quella professional separatamente. Infatti, ci troveremo installato QCAD con in versione di prova gratuita gli add-on della versione PRO. Gli add-on il consistono nel supporto DWGPRO TOOLS e CAM. Avremo quindi installato con durata di tutte le funzioni a tempo la versione Trial di QCAD Professional, e scaduto il tempo di prova che dura 15 minuti a sessione si proseguirà con l’utilizzo della versione community. Per riutilizzare gli add-on bisogna riavviare il software.

Se vogliamo invece utilizzare QCAD in tutto e per tutto nella versione Community bisogna disinstallare i componenti aggiuntivi di prova a tempo. Per disinstallare i componenti aggiuntivi, basta cliccare su “Rimuovi” accanto al componente aggiuntivo evidenziato a destra nella finestra di prova.

Da vedere anche QCAD Command Line Tools pagina che illustra alcuni strumenti da riga di comando che consentono la conversione batch dei file di disegno CAD (aggiornato al 28 febbraio 2017).

Sito ufficiale di QCAD da dove si scarica l’ultima versione del software. Disponibile per Windows a 32 e 64 bit con pieno supporto a Windows 10, per Linux a 32 e 64 bit e per Mac OS X versioni per gli OS 10.11, 10.10, 10.9, 10.8, 10.7, 10.6 solo processori Intel. Per il downloadDisponibile anche la versione QCAD/CAM Professional Trial Version 3.17.0.

Il codice sorgente di QCAD e solo il sorgente è rilasciato sotto i termini della (GPL v3GNU General Public Licenseversione 3. Per vedere tutte le licenze vedere il file LICENSE.txt ;

Questo invece il sito della Ribbonsoft da qualche tempo è disponibile una sola versione quella Professional al costo di  33.00 €  mentre ulteriore consegne avverranno su supporto CD-ROM al costo di € 12.00.


AGGIORNAMENTO:

Rilasciato QCAD 3.17.1 versione che implementa alla versione PRO la tolleranza di default per unire segmenti di polilinea con offset a 0.005. Ma sopratutto aggiornamento che corregge alcuni bug.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*