DraftSight 2018 SP0


Disponibile l’aggiornamento a cadenza annuale per DraftSight. Disponibile la nuova versione DraftSight 2018 SP0. Come accade usualmente la versione definitiva è disponibile solo per OS Windows, mentre sono in beta le versioni per Mac OSX e Linux.

DraftSight è il software CAD gratuito nella versione base e multi – piattaforma della Dassault System. Una delle migliori alternative per Autodesk AutoCAD.

Fonte draftsight2017.com

Fonte draftsight2017.com

Le principali novità con aggiunta di comandi e nuove funzionalità riguardano come è facile intuire sopratutto le versioni Professional & Enterprise (quelle a pagamento), mentre si segnalano con un asterisco (*) le nuove caratteristiche implementate anche nella versione base gratuita. Le novità di DraftSight 2018 SP0 sono:

Nuovi comandi:

  • Dimension Bounding Box commands. Consente di allineare le dimensioni degli oggetti posizionati all’interno di una casella di configurazione dimensionale lungo i margini della casella in corrispondenza degli offset definiti per consentirgli di apparire in una disposizione uniforme;
    • DimBoundingBox. Crea una casella di limitazione dimensionale che racchiude le entità selezionate per allinearne le dimensioni;
    • DelDimBoundingBox. Elimina le caselle di misurazione non utilizzate;
    • AppendToDimBoundingBox. Aggiunge le entità ad una casella di configurazione di dimensione esistente e ne modifica le estensioni della casella dei confini;
    • RemoveFromDimBoundingBox. Rimuove le entità da una casella di configurazione esistente e ne modifica le estensioni della casella dei confini;
    • UpdateDimBoundingBox. Aggiorna manualmente le dimensioni delle caselle di configurazione;

Le opzioni per creare, eliminare, aggiungere a ed aggiornare sono disponibili per modificare il menu contestuale.

  • Block commands. Più strumenti per i blocchi e per gli attributi dei blocchi;
    • RedefineBasePoint (*). Imposta un nuovo punto base per un blocco;
    • RemoveAttribute. Esplode i blocchi con BlockAttribute e mantiene il valore dell’attributo come testo;
  • Elisso. Crea una spirale 2D o un’elica 3D;
  • CurvedText. Inserisce il testo lungo un arco. È possibile controllare la direzione e la posizione del testo e modificare il formato e lo stile del testo;
  • DGNAdjust. Regola l’aspetto delle sottostanti DGN rispetto allo sfondo dell’area grafica. È possibile regolare i valori di dissolvenza, contrasto e monocromatico.

Nuove caratteristiche:

  • Placing dimensions automatically with dimension widgets. I widget di dimensione consentono di posizionare le dimensioni automaticamente lungo le caselle di dimensionamento Dimension (a) allineate ad altre dimensioni, (b) distanziate dalle dimensioni esistenti e (c) distanziate dalle distanze di offset predefinite;
  • Quick Input methods. L’Input rapido fornisce un’interfaccia di inserimento dei comandi vicino al cursore, in modo da mantenere la messa a fuoco sulla geometria. Gli elementi principali di Quick Input sono i tooltips vicino al cursore, che fungono da ingressi per le coordinate, distanze e gli angoli;
  • Entity highlighting (*). L’evidenziazione a colori sostituisce l’evidenziazione in stile tratteggiato. Le entità vengono evidenziate quando si sposta il cursore su di essi (evidenziazione della pre-selezione) o quando si seleziona (selezione evidenziata);
  • Arrow key nudging entities. È possibile utilizzare i tasti Shift + Freccia per spostare le entità selezionate in base ad un incremento specificato;
  • Clicking anywhere on a dimensions to re-position. Fai clic su qualsiasi punto della dimensione, quindi premere e trascinare per riposizionare;
  • Hatch Layer (*). È possibile impostare un livello per gli hatches e i gradi di sfumatura nella finestra di dialogo corrispondente;
  • Copying entities to the active layer. Durante il comando Copia, una nuova opzione consente di copiare le entità selezionate nel livello attivo anziché il livello di origine;
  • Pasting content from clipboard to the active layer. Durante il comando Incolla, un’opzione consente di copiare il contenuto dal clipboard al livello attivo invece del livello di origine;
  • Tool tip display over the status bar button (*). Aggiunge hot key “F” appropriata come parte della punta dell’utensile quando il mouse si sposta sopra;
  • Print configuration manager improvement (*). Consenti disassociation il collegamento tra il nome del foglio e il nome della configurazione di stampa;
  • Miglioramenti SmartDimension (non disponibili nella versione Beta):
    • Possibilità di selezionare due entità (due cerchi, due linee parallele, una linea e un cerchio) e aggiungere dimensione tra di essi;
    • Possibilità di selezionare un punto EntitySnap (ad esempio Endpoint o Midpoint) quando il cursore passa sopra un punto rispettivo;
  • Miglioramenti G-code:
    • Ripubblicare l’interfaccia utente per renderlo coerente con l’interfaccia utente di Task Pane in DraftSight;
    • Commenti opzionali in alto;
    • Opzione numero numeri per l’inizio di ogni riga;
    • Coordinate relative;
    • Program append capability.

API:

  • Disponibili alcune miglioramenti per le API, quali:

    • Fornisce un’interfaccia per copiare le entità da un documento a un altro;
    • Espande le interfacce Ecport e Prnt fornendo delle opzioni aggiuntive (ad esempio, paperize, tabella di stampa, ecc.) da esportare (Printmanager e DocumentExporter);
  • File Format:
    • Release 2018 can read DXF/DWG files up to the latest version of this format (R2018), and can write (save) files up to R2013 only.

Come si può ben vedere e come già detto, la maggior parte delle novità non è presente nella versione gratuita. Comunque per vedere tutte le novità di DraftSight 2018, link al PDF “What’s New in DraftSight 2018 v2“, per vedere i requisiti minimi e raccomandati per il corretto supporto della nuova versione di DraftSight per le diverse versioni (Windows, Mac OS X e Linux) si rimanda al PDF “DraftSight 2018 SP0 System Requirements v1“.

Questa la pagina per scaricare DraftSight 2018 SP0. Il download è disponibile per Windows a 64 bit e 32 bit,  per Mac OS X disponibile in versione Beta e per i soli sistemi a 64 bit, per Linux nel formato rpm e  .deb.

Scarichiamo il file e lanciamo il processo di installazione finito il quale ci verrà chiesto anche in questa versione se vogliamo aggiornare alla versione Professional. Premiamo “No grazie” se si vuole usare la versione gratuita.

Si prosegue con l’avvio del programma che si apre con un profilo di default se siamo alla prima installazione del CAD se invece è un aggiornamento compare l’Assistente per la migrazione.

Finito, bisogna registrarsi ed attivare il software altrimenti lo potremmo utilizzare per 30 giorni.

Possiamo ora utilizzare la nuova versione di DraftSinght nella versione gratuita oppure possiamo provare per 30 giorni la versione Professional pigiando “Try DraftSight Professional” e compilando il form che compare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*