FreeCAD 0.16


Ad un anno esatto è disponibile un nuovo aggiornamento per FreeCAD. Disponibile da poco la versione 0.16 rilasciato il 18 aprile 2016

FreeCAD è modellatore 3D parametrico ed estremamente modulare per il CAD, MCAD, CAx, CAE e PLM, software multi-piattaforma basato su Open Cascade piattaforma di sviluppo usata come base da molti progetti liberi nel campo CAD/CAE.

L’interfaccia del software è costruita con Qt è il suo punto di forza è anche quello di funzionare esattamente allo stesso modo su Windows, Mac OSX, Linux e FreeBSD.

Le novità di FreeCAD 0.16 come sempre per ogni nuovo rilascio sono tante. Al momento del download si scarica la versione 0.16.6700 disponibile in forma di pacchetti direttamente dal team FreeCAD per Windows a 32 e 64 bit, Mac OS X “Lion 10.7 32 e 64 bit” e Ubuntu “ultima versione LTS e quella attuale a 32 e 64 bit” per le altre distro Linux si può fare riferimento ai repository ufficiali o installare da sorgente.

Tra le novità da segnalare e le aggiunte in FreeCAD 0.16 rispetto alla versione precedente troviamo:

Aggiunta il supporto alle espressioni. Importante passo in avanti per migliorare i modelli parametrici n FreeCAD, nuovi strumenti per unire oggetti murate;

Migliorato in velocità e stabilità il Workbench Sketcher. Presenta anche nuove funzioni in Mode Toggle per Reference / Driving constraints. Aggiunta la modalità di creazione continua e i vincoli senza guida;

FreeCAD ora supporta la navigazione con touchscreen 3D. Questo rende possibile  l’uso del software senza mouse su un computer portatile convertibile con touchscreen utilizzando la pennetta;

Migliorato l’Ambiente FEM usabile per vari tipi di analisi meccanica;

Aggiunte funzioni al modulo Spreadsheet (foglio di calcolo) Workbench quali round, trunc, ceil, e floor;

Ambiente Draft: da segnalare il nuovo importatore per i file DXF, scritto completamente in C ++, ereditato da HeeksCad. Con questo nuovo modulo non bisogna più scaricare componenti esterni, risulta poi più veloce e capace di caricare file molto più grandi. Se necessario o se preferiamo si può sempre tornare al vecchio importatore con una opzione nelle preferenze DXF. Disponibile anche un nuovo strumento specchia. Miglioramenti ancora nell’esportazione e possibilità di suddividere per creare nuove combinazioni di forme rettangoli, e linee;

Ambiente Drawing: per questo ambiente da segnalare il nuovo strumento Vista foglio di calcolo che permette l’inserimento in un intervallo di celle di un foglio di calcolo in una pagina Drawing;

Ambiente Arch: Per questo ambiente da segnalare ora la possibilità tramite Supporto Materiali di associare un materiale, che utilizza la struttura dei materiali interna a FreeCAD. Per il Piano di sezione ora è possibile tagliare la vista 3D e in tempo reale mostrarne la sezione.

Molti sono anche i miglioramenti fatti all’importatore IFC,  e il supporto di oggetti di annotazione 2D. Aggiunta anche l’importazione IFC analitica. Migliorate le opzioni di meshing per i formati DAE e IFC. Ed è stato aggiunto un nuovo strumento Scheda, permette di creare diversi tipi di schede da un modello BIM;

Ambiente FEM: qquesto ambiente fispone ora di comandi e scorciatoie da tastiera. I comandi GUI delle analisi usano il drag & drop. E possono essere spostati dentro e fuori da un contenitore dell’analisi. La GUI e l’editor delle proprietà degli oggetti mesh NetGen sono stati rielaborati. Sono supportati gli elementi tetraedri meshing oltre il primo e secondo ordine. Ora è possibile aggiungere dei Vincoli forze e fissaggio sui bordi e sui vertici. Aggiunto un nuovo oggetto per gli spostamenti prescritti. Il nuovo oggetto sezione della trave consente di definire sezione rettangolare per una trave FEM. Modifiche anche agli Oggetto Materiale, Oggetto Solver, Analisi di Frequenza, View provider, aggiunte le API Python per lavorare con le mesh FEM e molto interessante è lo sviluppo esterno Macro GMSH che rende possibile l’uso di GMSH per il meshing;

Ambiente Path è invece il nuovo ambiente aggiunto, ancora in fase di sviluppo, ma implementa già alcune operazioni CAM, e permette di esportare un programma completo in G-code per una varietà di macchine CNC.

Un altro Ambiente aggiuntivo è quello Animazione che permette di creare delle animazioni dai modelli di FreeCAD.

Per sapere di più su tutti i cambiamenti della versione 0.15 questo il Link che rimanda all Release_notes_0.16. Invece per vedere tutti i cambiamenti link che rimanda alla pagina “ changelog_page “.

Da segnalare così come viene indicato sul sito che FreeCAD è sempre in costante sviluppo e potrebbe non essere pronto per l’uso in produzione. E’ comunque un software potente che svaria in vari campi di applicazione, dal BIM al CAM al CAD al CAE ecc. Personalmente l’unico Ambiente che utilizzo in maniera sufficiente è l’Ambiente Arch ma unito ad un CAD 2D “gratuito e che giri su Linux” e insieme a Blender e Gimp con qualche sforzo in più rispetto forse a quei software che sono più diffusi “anche molto più cari” ma a cui siamo più abituati ad utilizzare si può avere uno strumento ottimale per ogni campo dell’architettura e dell’ingegneria.

Inoltre su YouTube al canale di CAD1919 sono presenti molti video tutorial sopratutto rivolti alla parte meccanica.

Home (il sito è sisponibile in 7 lingue tra cui anche in Italiano);

Link sul sito alla pagina Download;

Link per il download su sourceforge;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*