SolveSpace CAD 2D/3D rilasciato con licenza GPL


SolveSpace è un CAD parametrico 2 e 3D avviato nel 2008 e basato su di un software che si chiamava SketchFlat. Questi era sostanzialmente un programma di disegno tecnico bidimensionale e progettato principalmente per generare dati di output CAM.

SolveSpace è disponibile ora dalla versione 2.0 come software Open Source distribuito sotto licenza GPLv3 disponibile solo per Windows da XP e successivi.

Quello che sorprende di questo software che non ha bisogno di alcuna installazione, ma è eseguibile immadiatamente è le dimensioni, poco pù di 1 MB (1,37 MB per la precisione) che permetterebbero al programma di stare tranquillamente su di un floppy disk, ma che si dimostra estremamente potente (Link per scaricare il software). Si può scaricare anche il codice sorgente su Gitorious.

SolveSpace Schermata in esecuzione con il file di tutorial scaricabile dal sito

SolveSpace Schermata in esecuzione con il file di tutorial scaricabile dal sito

SolveSpace ha una interfaccia che si discosta molto da quelle più usate e che cercano in qualche modo di imitare AutoCAD. Quindi c’è bisogno di apprendere il software e i comandi, visto che poi è disponibile solo in lingua Inglese.

Video realizzato come si può vedere su un sistema operativo Linux!

Abbiamo quindi una curva di apprendimento inevitabile visto che non somiglia a nessun programma i generale, ma risolvibile in non molto tempo anche grazie ai Tutorial che troviamo sul sito, o gli esempi, o ancora al manuale di riferimento reperibile anche questo sul sito del progetto.

SolveSpace potrebbe essere un grande progetto e credo che ora la possibilità di crescere e anche di molto c’è tutta anche grazie al fatto (o forse sopratutto) di essere diventato un software Open Source. Ed il prossimo passo potrebbe e dovrebbe essere un rilascio per la piattaforma Linux anche se funziona benissimo sotto Wine.

Con SolveSpace possiamo per la modellazione 3D, disegnare con estrusioni, effettuare operazioni booleane; per il 2D, disegnare delle singole sezioni che poi si possono esportare in DXF, PDF, SVG, ed assemblare il tutto in 3D per verificarne il risultato; possiamo effettuare la stampa di parte in 3D esportando il progetto in STL o in un’altra mesh triangolare; preparazione di dati CAM; disegno dei meccanismi con il risolutore di vincoli per simulare collegamenti piane o spaziali; geometria piana e solida.

Questo la Home del progetto;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*