Mappatura del fuoco nella foresta amazzonica


Certamente l’incendio nella foresta amazzonica il polmone della terra è un bel guaio. Esistono dei siti che mappano e che mostrano i danni creati della distruzione e della situazione attuale con degli aggiornamenti anche in tempo reale.

Uno è il sito del Brasile il National Institute for Space Research (Inpe), che grazie a dati satellitari è possibile valutare i livelli degli incendi. Il sito si presenta con uno stato dei fatti (dove i dati sul livello del fumo sono in ritardo di due giorni), e con delle tabelle comparative ben fatte e che vanno a ritroso fino al 1998.

Altro sito da consultare è quella della NASA. Dove nell’articolo “NASA’s AIRS Maps Carbon Monoxide from Brazil Fires” in cui grazie all’AIRS della NASA viene tracciato il monossido di carbonio dagli incendi in Brasile. L’immagine sotto mostra una serie temporale del monossido di carbonio associato agli incendi della regione amazzonica dall’8 al 22 agosto 2019. Da vedere anche un altro articolo della NASAFires in Brazil” (ciò ci fa capire la dimensione del problema). Oppure ancora “Fire & Carbon Monoxide” aggiornato però ancora fino a febbraio 2017.

Fonte nasa.gov

Anche Copernicus programma europeo per l’istituzione di una capacità europea di osservazione della Terra, possiede una mappa interattiva degli incendi in Amazzonia. Sempre di Copernicus ci sono poi il controllo della situazione in europa con EFFIS (sistema europeo di informazione sugli incendi boschivi). Ci sono:

  • Current Situation” che è una mappa metereologica del pericolo di incendi e previsioni fino a 6 giorni, mappe aggiornate quotidianamente di punti caldi e perimetri di fuoco;
  • Fire News” una selezione di notizie dalla stampa sugli incendi boschivi in ​​Europa aggiornati quotidianamente dal team EFFIS;
  • Global Wilfire Information System (GWIS)” si tratta di una alpplicazione ulteriore dell’EFFIS a livello globale.

Per ultimo per la visualizzazione in tempo reale o quasi della situazione esistono più possibilità. E’ possibile utilizzare delle mappe metereologiche in tempo reale quali Windy, che può mostrarci i livelli attuali di Monossido di carbonio. Oppure la mappa sviluppata dal World Resources Institute (WRI) organizzazione senza scopi di lucro. L’app si chiama Global Forest Watch ed è una mappa in tempo reale per monitorare lo stato delle foreste nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.