QGIS 3.6.0 “Noosa”


Con data di rilascio del 22 febbraio 2019 è disponibile un nuovo aggiornamento per QGIS. Disponibile per i principali sistemi operativi QGIS 3.6.0 “Noosa” (Noosa è una Local Government Area situata sulla Sunshine Coast nel sud-est dello Stato di Queensland, in Australia. Fonte Wikipedia).

Che continua il trend delle versioni chiamate con il nome di città. Il nome è stato deciso in occasione della ventesima riunione degli sviluppatori di fine agosto 2018 a Zanzibar. Oltre alla versione di sviluppo 3.6.0 c’è stato in concomitanza il rilascio della versione 3.4.5 LTR.

QGIS progetto della Open Source Geospatial Foundation(OSGeo) è facile da usare ed è uno dei più avanzati GIS per il desktop oltre ad essere un software Open Source (rilasciato sotto licenza General Public License (GPL), multi-piattaforma (disponibile oltre che per Windows, Mac OS X, GNU/Linux (tutte le distro principali), anche per il sistema BSD e per il sistema operativo portatile Android anche se ancora in versione sperimentale). QGIS è una delle migliori alternative alla suite proprietaria ESRI ArchGIS.

QGIS 3.6.0 “Noosa”

Questa nuova versione apporta dei miglioramenti e delle novità in sviluppo che ampliano il progetto QGIS 3.x.. In breve le nuove modifiche e implementazioni della nuova versione sono:

Strumenti mappa:
  • Decorazione dell’etichetta del titolo: Aggiunto un nuovo decoratore per aggiungere rapidamente un titolo alle mappe;
  • Caratteristiche che permette di centrare sia sulla parte inferiore che superiore delle proprie mappe elementi decorativi;
  • Correzioni e miglioramenti degli strumenti di vertice;
  • Nuova funzionalità per ritagliare / estendere. Lo strumento chiede di selezionare un limite su cui un altro segmento sarà esteso o tagliato;
  • Nuovo metodo per creare un rettangolo da tre punti;
  • Lo strumento di identificazione ora funziona sul livello mesh. Visualizza il valore delle componenti scalari e vettoriali della mesh al momento attuale;
Espressioni:
  • Aggiunte nuove funzioni di espressioni;
  • Parentesi quadre per accedere facilmente agli elementi della matrice di mappe;
  • Nuove variabili di espressione della mappa;
  • Nuova funzione try () per rilevare gli errori;
Interfaccia Utente:
  • Aggiunto un nuovo tema in scala di grigi chiamato “Blend of Grey“. Inoltre ci sono state centinaia di correzioni, ritocchi e perfezionamenti al tema esistente “Night Mapping“;Fonte http://changelog.qgis.org
  • Tenendo premuto ctrl mentre si seleziona nelle espressioni QGIS e gli editor di script Python è possibile selezionare un blocco di testo a più righe, che può essere modificato tutto in una volta;
Simbologia:
  • Il pannello del browser ora mostra le librerie xml in stile QGIS e questi file possono anche essere trascinati in una finestra di QGIS;
  • Opzione per linee semplici e linee di riferimento per il rendering di soli anelli esterni o interni;
  • Un nuovo tipo di simbologia di marker di immagini raster è stato aggiunto a QGIS consentendo agli utenti di utilizzare un file di immagine raster, cioè bitmap, da visualizzare come marker;
  • Il riempimento raster può avere immagini impostate su URL remoti o immagini incorporate;
  • Opzione per unire le categorie nel renderer categorizzato;
  • Miglioramenti anche per la Digitalizzazione, la Gestionde Dati, per Moduli e widget, per il Compositore di mappe, per gli Strumenti di analisi, ecc.

Molti altri miglioramenti sono poi in fase di lavorazione. Per vedere questi e tutte le modifiche della nuova versione vedere il “Changelog per QGIS 3.6.0“.

Questo il link per vedere la Roadmap completa. Mentre per scaricare QGIS 3.6.0 Noosa o in alternativa il nuovo il nuovo long – term QGIS 3.4.5 “Madeira” questo il link dove è possibile selezionare l’installer in base alla versione del sistema operativo in uso.

Sito QGIS link a GitHub

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.