Darktable 1.4.2 – Aggiornamento


Aggiornamento per Darktable il software Open Source per l’editing fotografico che dispone di una serie di strumenti simili a molti programmi commerciali per effettuare delle modifiche sulle immagini di tipo non distruttivo. La nuova versione disponibile è la 1.4.2.

Ricordiamo che Darktable usa il metodo non distruttivo in pratica non va a modificare immediatamente il dato raster dell’immagine, ma mantiene il dato originale fino alla fase finale di esportazione e rende il software adatto sopratutto ai fotografi di professione (ma perché no anche a chi è appassionato) anche perché in grado di gestire un gran numero di immagini.

darktable screenshots

darktable screenshots

La versione 1.4.2 consiste in correzioni sopratutto di bug però è stato aggiunto il supporto ad altre fotocamere. Infatti è stato fatto molta pulizia al codice del software ora molto più stabile anche con immagini di grandi dimensioni cosa che prima poteva mandare in crash il programma.

Migliorie per le immagini TIFF; presente ora l’ottimizzazione SSE2 che velocizza i software grazie anche a Sync AMAZE codice RawTherapeeMigliorato il supporto alle lenti Olympus, con miglioramenti per la distanza di messa a fuoco; Molte le novità invece per i supporto seppur sperimentale a modelli Nikon quali la Nikon D5300 e Nikon D3300Stesso discorso per macchine Samsung. Qui il supporto sperimentale è per i modelli NX1100 e NX30; Supporto sperimentale anche per Olympus E-M10; Nuovo bilanciamento per il bianco per le macchine Nikon D610, Olympus E-PL5, Olympus E-PM2.

Darktable ha una interfaccia utente non proprio semplice da utilizzare per un neofita. Come funzioni lo possiamo comparare a Lightroom di Adobe. Software non per l’utilizzo di tutti perchè ci si addentra nella fotografia quindi più per i professionisti o al massimo gli appassionati della fotografia.

Darktable è disponibile pacchettizzata per tutte le distribuzioni principali Linux e per Mac OSX, ma anche per Solaris, FreeBSD. Purtroppo non c’è una versione compilata del software per Windows (sul link per le installazioni viene specificato che la comunità non ha contribuito a creare un installer. Se proprio si vuole installarlo lo si deve fare dai sorgenti).

Link alla Home del progetto;

Link per installare da terminale e per tutte le distro;

Link per il download da SourceForge;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*