Darktable 2.2.0 rilasciato


Disponibile la nuova release per Darktable, il software Open Source per i sistemi operativi Linux e MAC OS X indirizzato per l’editing fotografico di tipo non distruttivo paragonabile per gli strumenti a disposizione a molti software commerciali. Disponibile per il download Darktable 2.2.0.

Darktable è un software Open Source per l’editing fotografico con il supporto per molte macchine fotografiche e che dispone di una serie di strumenti simili a molti programmi commerciali per la modifica delle immagini di tipo non distruttivo, concentrandosi principalmente sul miglioramento del flusso di lavoro. Non di semplice utilizzo è adatto sopratutto ai fotografi di professione anche perché in grado di gestire un elevato numero di immagini.

Il metodo non distruttivo tipico di molti software “sopratutto a pagamento” che però dispone anche questo magnifico software Open Source, permette in pratica di non modificare immediatamente il dato raster bensì di mantenere intatto il file originale fino alla fase finale di esportazione.

Darktable 2.2.0 è la nuova major release dopo la versione 2.0.7 sesta ed ultima versione di manutenzione della versione 2.0. Porta tante nuove caratteristiche è prima di rilasciarlo sono state fornite ben tre versione di Release Candidate. Ed apporta ben 298 richieste dagli utenti ed oltre 360 bug chiusi.

Come detto molte sono i miglioramenti di Darktable 2.2.0 le principali novità sono:

The Big Ones:

  • Aggiunto un nuovo modulo di correzione automatica della prospettiva;
  • Strumento Liquify;
  • Nuovo modulo immagine per la modifica dei colori “Color Look Up Table (CLUT)”;
  • Nuovo modulo di ricostruzione;
  • Nuovo strumento “Darktable-chart” che cammina a pari e serve per creare stili per il modulo CLUT;
  • Fusione delle esposizioni nel modulo basecurve per abbassare la gamma dinamica delle immagini;
  • Aggiunta nuova raw overexposure;
  • Modifiche per Darkroom (la Camera oscura);

Principali modifiche:

  • Diviso il DB in una libreria contenente immagini, di carattere generale con gli stili, i preset ed i tag;
  • Supporto su piattoforme non x86 (64bit little-endian, currently ARM64 only);
  • Darktable è capace ora di utilizzare stack più piccole (non meno di 256Kb). Questo dovrebbe consentire l’utilizzo di libc MUSL;
  • Permette di importare / esportare i tag da file di Lightroom;
  • Consente l’utilizzo di tasti di modifica per modificare il passo per cursori e curve;
  • Consente l’utilizzo delle [Tastiera] tasti cursore per interagire con i cursori, le caselle combinate e le curve;
  • Preset di supporto a “più moduli”;
  • Aggiunto range operatore e la data confrontare al modulo di raccolta;
  • Aggiunto il supporto undo/redo per la camera oscura;
  • Supporta per Exif la data e l’ora di importazione della foto;
  • Input color profile module;
  • CYGM rudimentale e supporto di matrice filtro colore per RGBE;
  • Migliorato la web gallery exporter;
  • Implementazione di metodi di OpenCL;
  • Hotpixels module;
  • Lo strumento Cmstest ora dovrebbe produrre un output corretto, soprattutto nelle configurazioni multi-monitor;
  • Più raccogliotori disponibili per Darkroom histogram;

Ulteriore modifiche (lista incompleta):

  • Drop darktable-viewer tool modalità visiva come presentazione;
  • Si viene avvertiti tramite window manager all’avvenuto import/export;
  • Migliorata la ricerca ora “Quick tagging” cerca ovunque non solo all’inizio del tag;
  • Aggiunta la geolocalizzazione a filigrana variabile;
  • Risolti alcuni con i profili ICC mancanti;
  • Supporta i profili colore in scala di grigi;
  • Lens correction module: commutata alla normale modalità di ricerca Lensfun per le ricerche di lenti;
  • Fix per i dati XMP ai file EXR;
  • Diverse correzioni per i display HighDPI;
  • Utilizza Pango per il layout del testo, sostenendo in tal modo lingue RTL;
  • shift+scroll in alcune mask shapes apre la dimensioni delle sfumature;
  • Risolti molti bug a problemi di memoria;
  • Aggiornamento al manuale per i cambiamenti della versione 2.2;
  • Correzioni di compilazione;

Lua specific changes:

  • All asynchronous calls have been rewritten:
    • the darktable-specific implementation of yield was removed;
    • darktable.control.execute allows to execute some shell commands without blocking Lua;
    • darktable.control.read allows to wait for a file to be readable without blocking Lua;
    • darktable.control.sleep allows to pause the Lua execution without blocking other Lua threads;
  • darktable.gui.libs.metadata_view.register_info allows to add new field to the metadata widget in the darkroom view;
  • The TextView widget can now be created in Lua, allowing input of large chunks of text;
  • It is now possible to use a custom widget in the Lua preference window to configure a preference;
  • It is now possible to set the precision and step on slider widgets;

Modifica alle dipendenze:

  • Richiesto ora CMake 3.0;
  • Per compilare Darktable è ora necessario almeno gcc-4.7+/clang-3.3+, meglio se gcc-5.0+;
  • Supporto “Drop” per OSX 10.6;
  • Richiesto libexiv2 version fino a 0,24;
  • Richiesto gtk-3.14;
  • Richiesto glib-2.40;
  • Effettuato il porting a OpenJPEG2;
  • SDL non è più necessario;
  • Bisogna rimuovere gnome keyring password backend;

Per il supporto di base per le varie fotocamere è presente una lista enorme (vedere le note di release se è presente la propria fotocamera). Non si è comunque riusciti ad apportare tale supporto per mancanza di campioni alle fotocamere Nikon E8400 e Nikon E8800;

Preset del bilanciamento di bianco:

  • Canon EOS 1200D;
  • Canon EOS Kiss X70;
  • Canon EOS Rebel T5;
  • Canon EOS 1300D;
  • Canon EOS Kiss X80;
  • Canon EOS Rebel T6;
  • Canon EOS 5D Mark IV;
  • Canon EOS 5DS;
  • Canon EOS 5DS R;
  • Canon EOS 750D;
  • Canon EOS Kiss X8i;
  • Canon EOS Rebel T6i;
  • Canon EOS 760D;
  • Canon EOS 8000D;
  • Canon EOS Rebel T6S;
  • Canon EOS 80D;
  • Canon EOS M10;
  • Canon EOS-1D X Mark II;
  • Canon PowerShot G7 X Mark II;
  • Fujifilm X-Pro2;
  • Fujifilm X-T2;
  • Fujifilm X-T10;
  • Fujifilm X100T;
  • Fujifilm X20;
  • Fujifilm X70;
  • Nikon 1 V3;
  • Nikon D5500;
  • Olympus PEN-F;
  • Pentax K-1;
  • Pentax K-70;
  • Pentax K-S1;
  • Pentax K-S2;
  • Sony ILCA-68;
  • Sony ILCE-6300;

Profili di rumore:

  • Canon EOS 5DS R;
  • Canon EOS 80D;
  • Canon PowerShot G15;
  • Canon PowerShot S100;
  • Canon PowerShot SX100 IS;
  • Canon PowerShot SX50 HS;
  • Fujifilm X-T10;
  • Fujifilm X-T2;
  • Fujifilm X100T;
  • Fujifilm X20;
  • Fujifilm X70;
  • Nikon 1 V3;
  • Nikon D5;
  • Nikon D5500;
  • Olympus E-PL6;
  • Olympus E-PM2;
  • Olympus PEN-F;
  • Panasonic DMC-FZ1000;
  • Panasonic DMC-GF7;
  • Pentax K-1;
  • Pentax K-S2;
  • Ricoh GR;
  • Sony DSLR-A900;
  • Sony DSC-RX10;
  • Sony ILCE-6300;
  • Sony NEX-5;
  • Sony SLT-A37;

Disponibile nuove traduzioni per lo sloveno e l’ebraico. Aggiornamento delle traduzioni per molte lingue tra cui l’italiano.

Comunque, per vedere tutte le nuove funzionalità ed i miglioramenti che Darktable 2.2.0 apporta al programma, questa la pagina del rilascio.

Darktable ha una interfaccia utente non proprio semplice da utilizzare per un neofita. Come funzioni lo possiamo comparare a Lightroom di Adobe. Software non per l’utilizzo di tutti perché ci si addentra nella fotografia quindi più per i professionisti o al massimo appassionati della fotografia.

Darktable è disponibile pacchettizzata per tutte le distribuzioni principali Linux e per Mac OS X, ma anche per Solaris, FreeBSD. Purtroppo non c’è una versione compilata del software per Windows (sul link per le installazioni viene specificato che la comunità non ha contribuito a creare un installer. Se proprio si vuole installarlo lo si deve fare dai sorgenti altrimenti si deve optare per un software diverso. una valida alternativa è digicamcontrol, questo disponibile solo per Windows).

Link alla Home del progetto;

Link per installare da terminale e per tutte le distro;

Link per il download da SourceForge versione obsoleta;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*