Darktable


Darktable software Open Source per l’editing fotografico che dispone di una serie di strumenti simili a molti programmi commerciali per effettuare delle modifiche sulle immagini di tipo non distruttivo, concentrandosi principalmente sul miglioramento del flusso di lavoro ed adatto sopratutto ai fotografi di professione anche perchè in grado di gestire un gran numero di immagini.

Darktable infatti usa il metodo non distruttivo in pratica non va a modificare immediatamente il dato raster dell’immagine, ma mantiene il dato originale fino alla fase finale di esportazione.

darktable screenshots

darktable screenshots

Darktable è capace di importare ed esportare un gran numero di formati quali: JPEG, raw, CR2, HDR, PFM che possono essere importati anche direttamente dalla macchina fotografica. Capace di importare immagini da strumenti online quali Picasa o Flickr. Ha incorporato il profilo ICC con supporto per sRGB, Adobe RGB, XYZ e RGB.

Darktable ha una interfaccia utente non proprio semplice da utilizzare per un neofita. Come funzioni lo possiamo comparare a Lightroom di Adobe.

Darktable ha diverse se così possiamo definirle interfacce grafiche, che cambiano a seconda del processo che si fa all’immagine. Comunque si parte ad ogni nuova sessione con l’interfaccia o la modalità denominata a “tavoletta luminosa”.

Software non per l’utilizzo di tutti perchè ci si addentra nella fotografia quindi più per i professionisti o al massimo gli appassionati della fotografia.

Darktable è disponibile pacchettizzata per tutte le distribuzioni principali Linux e per Mac OSX. Purtroppo non c’è una versione compilata del software per Windows e per installarlo su questa piattaforma va compilato dai sorgenti (non proprio semplice).

Il software viene aggiornato spesso ed ad ogni aggiornamento ci sono dei bug corretti o delle aggiunte. L’ultima versione rilasciata è la 1.4.1 del 15 febbraio 2014.

Link alla Home del progetto;

Link per installare da terminale e per tutte le distro;

Link per il download da SourceForge;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*