Autodesk Meshmixer 3.0


Nuovo importante aggiornamento per Autodesk Meshmixer, disponibile la nuova major release. Rilasciata da pochissimo (la data di rilascio è del 19 gennaio) Autodesk Meshmixer 3.0.

Autodesk Meshmixer 3.0 è un nuovo punto di svolta molte sono le novità di questa nuova release a cominciare dalla disponibilità di nuovi complessi oggetti che contengono le partizioni interne (in versione beta) e che rendono la progettazione facile per il multi – materiale e quindi la stampa 3D. Più nel dettaglio i miglioramenti e le modifiche di Meshmixer 3.0 sono:

  • New Select > Edit > Align To Target: auto allineamento dell’area selezionata (Novità);
  • Select > Edit > Remesh ora è ingrado di conservare automaticamente gli spigoli vivi;
  • Edit > Make Solid: Advanced/Auto-Repair per abilitare / disabilitare l’auto riparazione interna;
  • Edit > Make Solid > Solid Type: modalità molto lenta ma che permette di preservare gli spigoli vivi;
  • Edit > Booleans: modalità di precisione che permette di conservare i confini di un gruppo, auto ridurre, miglioramenti della stabilità;
  • Edit > Unwrap: appiattisce ogni regione dell’oggetto di input a del piano di massa (Novità);
  • Edit > Generate, Extract, Split Complex: consente la creazione di una complessa maglia di una superficie con patch aggiuntive interne superficiali (Novità);
  • New Analysis > Mesh Query: visualizza varie informazioni sulla rete, e permette all’utente di ottenere informazioni cliccando o effettuando un trascinamento sulla superficie (Novità);
  • Analysis > Units/Dimensions: nuova scena fondata su misure del flusso di lavoro di scala;
  • SVG Export: ora Meshmixer è in grado di esportare maglie nel formato SVG (bordi, colori, ecc)(Novità);
  • File > Export > OBJ Sequence: decompone automaticamente Complex in scrittura (Novità);
  • File > Export > SMESH format: utilizzati per esportare in solutori gli elementi finiti (Novità);
  • File > Start Screencast: registra facilmente e permette quindi di creare e condividere le sessioni di Meshmixer (Novità);
  • New Shaders > Unlit-texture: migliora erende più realistiche le texture (Novità);

Sotto un video che mostra i principali punti salienti di Autodesk Meshmixer 3.0.

Ricordiamo che Autodesk Meshmixer è un software di progettazione che si basa sulle mesh triangolari dinamici ad alta risoluzione ed è disponibile in versione aggiornata e stabile per i sistemi operativi Mac OS X e per Windows64 e 32 bit. Ricordiamo anche che anche che dalla versione 2.7 anche se in via sperimentale Meshmixer è disponibile per l’OS Linux (versione questa aggiornata alla versione 2.9.0 dal 7 luglio 2015) nulla invece ancora per la nuova versione anche se tante sono le richieste di aggiornamento.

La versione per Linux disponibile nel formato .deb è testata per Ubuntu 14.04 e molte sono le difficoltà per installarla sull’ultima versione di Ubuntu, si devono installare infatti delle librerie obsolete con il rischio di compromettere il sistema. Anche se sul forum c’è la soluzione per l’installazione su 15.10  questo il link (a proprio rischio).

Per scaricare l’aggiornamento il sito è Meshmixer.com (sito ora aggiornato e reso moderno per l’occasione del nuovo rilascio) o su 123D.

Sempre molto aggiornato e da seguire per scoprire tutti i segreti del software il canale su YouTube Autodesk Meshmixer 101 con tanti video didattici.

Autodesk aveva acquistato il software nel 2011. Ed ora, il suo sviluppatore principale Ryan Schmidtde scrive il software come uno strumento gratuito e potente per creare i proprio prodotto 3D senza troppo fastidio.

Meshmixer è un programma di progettazione basato su mesh triangolari (così come suggerisce il nome stesso) dinamici ad alta risoluzione ed ora con una forte attenzione alla stampa 3D.

Per vedere tutti gli articoli sul blog di questo software questo il link: tag meshmixer;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*