Voxelizer 1.4.18


Ancora un nuovo aggiornamento per Voxelizer, software avanzato, gratuito, multi – piattaforma per la stampa 3D di origina polacca. L’ultimo aggiornamento disponibile è Voxelizer 1.4.18.

Il software, anche se multi – piattaforma e in aggiornamento costante, si è visto quasi da subito che gli aggiornamenti hanno riguardato sopratutto l’OS Windows e Mac OS X. Per il primo infatti è disponibile l’ultima versione sia a 64 che a 32 bit cioè Voxelizer 1.4.18, mentre per OSX è disponibile la versione precedente cioè la 1.4.17. Mentre è da segnalare che per Linux siamo fermi alla versione 1.1.1 dei primi del 2015 nel formato .deb e nota dolente solo per sistemi a 32 bit.

Voxelizer_1.4.18

Voxelizer_1.4.18

Gli aggiornamenti di Voxelizer 1.4.18 rispetto alla versione precedente sono:

  • Image Mapping sulle forme generate con la procedura della miscelazione del colore (link al post sul blog);

  • Aggiunta la possibilità di aggiornare il firmware della stampante anche tramite scheda SD senza più la necessità di una connessione USB diretta;
  • Molteplici miglioramenti all’occlusione ambientale e correzioni (link al post sul blog);
  • Quando si selezionano parti di oggetti voxel, con la combinazione di comandi da tastiera Ctrl + X è possibile ora dividerli;
  • Hatching (poligoni di riempimento) è ora disponibile nel flusso di lavoro del taglio laser;
  • Aggiunta la possibilità di scaricare file dxf da designfutures.club;
  • Durante l’uploaded da voxel a designfutures, viene caricato tutto il progetto (.vox) invece di oggetti separati;
  • Naturalmente la correzione di bug e miglioramenti vari, oltre che grandi miglioramenti per quanto concerne la stabilità.

Comunque per vedere tutta la cronologia degli aggiornamenti basta andare alla pagina per il download. Per effettuare il download basta inserire una mail valida premere “Send” e sarà possibile scegliere la versione di Voxelizer da scaricare in base anche all’OS che si utilizza.

Voxelizer è un software che utilizza i pixel piuttosto che le mesh triangolari una tecnica chiamata voxelization da qui anche il nome del software.

Voxelizer è dedicato sopratutto alla stampante come detto prima aggiornata Zmorph 3D 2.0 S dato che è creato in casa dalla società produttrice di stampanti 3D, ma, è compatibile tutte le stampanti RepRap 3D tra cui Makerbot Ultimaker. Il software apre anche altre possibilità dato che permette il processo di fresatura 3D ed il taglio laser.

Voxelizer con gli ultimi aggiornamenti è in grado di di generare gcodes dalla geometria 3D. Ed ora è capace di importare anche file con estensioni più diffuse quali OBJSTL.

In Voxelizer l’oggetto viene convertito in voxel. Infatti, l’intero modello da stampare viene trattato nel suo complesso volumetrico (come atomi).

Link al sito Voxelizer;

Link al sito delle stampanti Zmorph 3D;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*