Il telescopio spaziale Hubble, ci mostra la nascita di una stella


Una nuova immagine incredibile dal telescopio spaziale Hubble che mostra la nascita di una giovane stella denominata IRAS 14568-6304 nella regione oscura conosciuta come la nube molecolare Circinus.

La nube Circinus, è appunto una nube piena di gas, di polveri e con presente delle giovani stelle, ha una massa di circa 250 000 volte quella del Sole. All’interno di questa nube si trovano due regioni importanti e conosciuti colloquialmente enormi per gli astronomi come Circinus – Est e Circinus – Ovest. Ognuno di questi grumi ha una massa di circa 5 000 volte quella del Sole, che li rende i siti di formazione stellare più importanti della regione Circinus.

potw1421a

potw1421a

Le macchie sono associati a un certo numero di giovani oggetti stellari, ed appunto la giovane stella IRAS 14568-6304, che si può visualizzare sotto una nebbia confusa di gas all’interno di Circinus – Est, è uno di loro.

Nell’articolo viene spiegato che IRAS 14568-6304 è alla guida di un jet proto – stellare, che appare come la coda della stella. E, non è altro che gas residuo e polvere usata per formare la stessa nube madre.

L’immagine è disponibile in vari formati tra cui l?originale intera nel formato Tiff di 16.7 MB, nel formato grande in JPEG di 3.6 MB o Screensize di 153.2 Kb. Anche se il più divertente è il formato Zoomable. Disponibile poi anche come sfondo in vari dimensioni da un minimo di 1024 x 768 ad un massimo di 2048 x 1536.

Una versione dell’immagine è presente anche nei tesori nascosti di Hubble.

Link alla notizia da dove è possibile scaicare l’immagine;

Link alla Home;

Il telescopio spaziale Hubble è un progetto di cooperazione internazionale a lungo termine tra la NASA e l‘Agenzia spaziale europea (ESA) e ha fatto alcune delle scoperte più stupefacenti della storia dell’astronomia. Dal suo punto di osservazione 600 chilometri sopra la Terra, Hubble in grado di rilevare la luce con ‘occhi’ 5 volte più nitida rispetto ai migliori telescopi a terra e guarda in profondità nello spazio dove alcuni dei più profondi misteri sono ancora sepolti dalla notte dei tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.