Google Earth Pro


Era da molto che non controllavo se per caso ci fossero stati degli aggiornamenti a Google Earth Pro per il desktop (vuoi perché credevo ormai abbandonato dopo il rilascio gratuito della versione Pro e la priorità sopratutto che Google dedica alle versioni web e mobile) e qualche giorno fa per puro caso ho notato che nel 2018 ci sono stati aggiornamenti (ben due). L’ultimo con data 20 giugno 2018, porta la versione alla 7.3.2 che ho provveduto subito ad aggiornare.

Con la versione di Google Earth Pro 7.3.2 ci sono stati una serie di miglioramenti e correzioni compreso degli aggiornamenti importanti per la sicurezza.

Google Earth Pro 7.3.2

Uno degli aggiornamenti più importanti e la nuova funzionalità introdotta per la manipolazione del contenuto dei luoghi nella barra laterale. Si ha quindi la possibilità di selezionare più luoghi e manipolarli a piacimento “eliminare e/o spostare”.

Le principali caratteristiche di Google Earth Pro 7.3.2 sono:

  • Pannello Luoghi: possibilità di selezione più oggetti, spostamento, cancellazione; miglioramenti delle prestazioni;
  • Aggiornamenti e correzioni sulla sicurezza della rete; supporto certificato migliorato;
  • Miglioramenti all’importazione CSV: supporta formati di file Mac precedenti, campi di testo su più righe;
  • Editor di overlay a terra: correzione del glitch, correzione del posizionamento della maniglia di rotazione;
  • Anteprima di stampa: zoom fisso della rotella del mouse, visualizzazione dei problemi di aggiornamento;
  • Lingue internazionali: correzione delle traduzioni mancanti, scorciatoie da tastiera, elementi dell’interfaccia utente;
  • Strumento Tabelle: stabilità migliorata, layout, sincronizzazione dei dati;
  • La Guida al tour è nascosta per impostazione predefinita, rispecchiando il caso di utilizzo di Earth Pro;
  • Windows: consentire a Earth di funzionare contemporaneamente in più sessioni utente;
  • Windows: aspetto migliorato su monitor ad alta risoluzione;
  • Correzioni a 64 bit di Windows: supporto per joystick; crash quando si nascondono edifici 3D; Interfaccia COM (es. Garmin BaseCamp);

Per gli utenti a 32 bit va segnalato che a causa di un problema se si installa dalla pagina di download o si effettuano degli aggiornamenti automatici viene installato in automatico la versione a 64 bit. Quindi “anche se ormai pochi” chi ha necessità di installare il software a 32 bit deve farlo dalla pagina degli installatori diretti.

Questa la pagina del rilascio. Mentre questa la pagina per il download di installazione online. Qui riporto anche la pagina dell’installazione diretta.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.