LazeeEye per trasformare lo smartphone in una macchina fotografica 3D


Oggi la stragrande maggioranza di noi possiede almeno uno smartphone di ultima generazione. Ed ormai non ci basta più usare il nostro telefono solo per scattare una foto o un video o per chattare. Per le foto che forse usiamo di più, per adesso anche lo smartphone più innovativo ha solo due dimensioni.

Ma LazeeEye vuole rendere il nostro smartphone ancora più potente aggiungendoci la terza dimensione. Infatti, LazeeEye trasforma lo smartphone in una macchina fotografica 3D, utilizzando una add-on illuminatore laser.

Praticamente si cerca di far percepire alla fotocamera del telefono la profondità tramite la visione stereo, vale a dire che la fotocamera vede in 3D proprio come l’occhio umano. Infatti, il nome “LazeeEye”   è una combinazione tra le parole “laser” e “occhio”, e cioè che il telefono è dotato di un secondo occhio laser.

Il team poi risponde alla autodomanda di cosa si può fare con una foto in 3D. E si auto risponde che si possono rimuovere gli oggetti da una foto ad una certa profondità, togliere o sostituire la scena di sfondo da una foto; Modificare l’angolo o l’illuminazione della fotografia dopo averla scattata; Un fotoritocco più semplice grazie alla profondità celle immagini; Implementarla in giochi di realtà aumentata; Effettuare misure in 3D, utile per la rimodellazione, per l’interior design, l’edilizia, ecc; Per la modellazione CAD; e tanto altro…

Inoltre, dato che è possibile modellare insieme più foto in 2D e creare dei panorami, è anche possibile unire insieme più viste 3D di un oggetto per migliorare la risoluzione e la qualità del modello. Come l’esempio sotto.

LazeeEye è ancora in una fase di prototipo, quindi non ci sono molte immagini del dispositivo stesso online. Ma i responsabili del LazeeEye vogliono mettere la tecnologia del 3D mapping alla portata di molte più persone. Essi hanno sostenuto la LazeeEye potrebbe essere inserita direttamente negli smartphone esistente per un costo che andrebbe a diminuire di molto.

LazeeEye è attualmente alla ricerca crowdfunds tramite Kickstarter. I suoi creatori del Massachusetts-based makers, Heuristic Labs, hanno lanciato questa campagna dove però la cifra richiesta è molto pesante ben 250.000 dollari per sostenere il lavoro di sviluppo.

Il progetto LazeeEye ha molte analogie con lo smartphone prototipo Tango Project di Google, che è stato presentato nel mese di febbraio. Mentre Progetto Tango potrebbe costare 500 dollari, e il sensore 3D di occipitale costa circa 350 dollari, LazeeEye offre un kit di 50 dollari fai da te per i fai da te,  e $ 75 con componenti pre-assemblati e pre-testati. Ci sono anche versione più costosa, $ 125 o $ 150, per laser con differenti lunghezze d’onda.

Link alla campagna su Kickstarter;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*