Caccia al Bug per LibreOffice 5.0


Sul blog della The Document Foundation si legge che la comunità di LibreOffice si sta preparando per la prossima major release prevista questa per la fine del mese di luglio ed in preparazione alla nuova versione è prevista una prima sessione di caccia al bug incentrata sulle nuove funzionalità e correzioni per i bug e regressioni.

La sessione durerà 3 giorni. Si inizia il 22 maggio fino al 24 maggio 2015, anche per testare la prima Beta di LibreOffice 5.0.

In questa date, i tutor saranno disponibili ad aiutare i volontarie meno esperti nella ricerca dei bug dalle ore 08:00 alle 22:00, sul canale IRC QA e via e-mail sul QA mailing list.

Sull’articolo si invita a partecipare per aiutare la caccia al bug anche a coloro i quali non possono iscriversi alla sessione di caccia al bug. La seconda sessione della caccia al bug è invece prevista per il mese di giugno con data ancora da stabilirsi e si testerà in questa seconda sessione la versione di LibreOffice 5.0 Release Candidate 1.

La Builds di LibreOffice 5.0 Beta 1 sarà disponibile fino all’inizio di giugno al link dev-builds.libreoffice.

Ulteriori informazioni sull’iniziativa sono disponibili sul Wiki di The Document Foundation.

Sempre sullo stesso articolo è spiegata la decisione di cambiare la denominazione / schema di numerazione della prossima major release di LibreOffice da LibreOffice 4.5 a LibreOffice 5.0 in base ai seguenti punti:

  1. La prossima major release di LibreOffice sarà per la prima volta disponibile a 64bit anche se solo per Windows, e anche se non subito ma sulla versione 5.0 ci sarà la versione per il mobile e il cloud;
  2. La prossima major release di LibreOffice avrà uno step di miglioramenti importanti a livello visivo e di usabilità;
  3. La differente numerazione renderà più facile evidenziare il divario nelle caratteristiche con la generazione precedente, e convincere (si spera) un numero crescente di utenti a passare a LibreOffice;
  4. Ultimo, ma non meno importante, il 2015 è il 5° anniversario dall’annuncio da parte di The Document Foundation di LibreOffice.

Link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.