LibreOffice 5.4.1 “fresh” e LibreOffice 5.3.6 “still” rilasciati


Altri due aggiornamenti per le due diversi versioni di LibreOffice. Annuncio fatto il 31 di agosto da parte dalla The Document Foundation (TDF) per il rilascio di LibreOffice 5.4.1Fresh” versione minore dall’ultima release aggiornata ad inizio di agosto e LibreOffice 5.3.6 “Still”, questa indicata in ambiente di produzione rappresenta il sesto aggiornamento della versione “still” rilasciata inizialmente ad inizio anno.

LibreOffice 5.4.1 “fresh”

La versione “fresh” come detto rappresenta la più aggiornata e quella versione che presenta le prime novità, questo a discapito della stabilità e come si ripete sempre non esente da bug quindi destinato agli appassionati di tecnologia ed agli utenti che vogliono in anteprima provare le novità.

LibreOffice 5.4.1, aggiornamento minore apporta la correzione di circa 100 bug nonchè dei miglioramenti di compatibilità. Come sempre i dettagli tecnici relativi alla release sono disponibili sia per la RC1 che per la RC2.

LibreOffice 5.3.6 “still”

LibreOffice 5.3.6 “still” rappresenta invece il sesto aggiornamento della versione stabile raccomandata negli ambienti di produzione, include la correzione di circa 50 bug che ne aumentano la stabilità. Anche in questo caso è possibile trovare i dettagli tecnici sul rilascio nel registro delle modifiche della sola RC1.

LibreOffice come detto ha due rami di aggiornamenti uno più aggiornato denominato “Fresh” ed uno meno aggiornato ma più stabile denominato “Still”.

  • La versione “Fresh” rappresenta la versione più aggiornata quindi non esente da bug, e come tale è rivolto ad appassionati di tecnologia e coloro che per prima vogliono provare le nuove caratteristiche.
  • Per tutti gli altri utenti e per l’utilizzo in ambito aziendale, TDF raccomanda la versione più matura “Still” e suggerisce di ricorrere sempre al supporto di professionisti certificati sulla base delle best practice per la migrazione, la formazione e la soluzione degli eventuali bug (http://www.libreoffice.org/get-help/professional-support/).

Gli utenti LibreOffice, e i sostenitori tutti del software libero e i membri della comunità possono sostenere The Document Foundation con una donazione: http://donate.libreoffice.org.

Da sottolineare anche che a Roma in ottobre è prevista la prossima LibreOffice Conference questo, il link per approfondire.

Entrambi le versioni sono immediatamente disponibili per il download nelle diverse architetture al seguente link.

Dipsonibili al link (LibreOffice e Google Summer of Code 2017) i riultati appunto dell’ultimo GSoC. Molte le novità, sopra un video disponibile anche nell’articolo del blog di TDF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*