GEOmedia 4 2017 online disponibile


E’ online GEOmedia 4 2017: soluzioni per il monitoraggio del territorio e la gestione dei dati geografici.

Un anno importante per il mondo del geospatial, infatti l’innovazione tecnologica e la convergenza di tecnologie abilitanti permette di valorizzare sempre più l’informazione geografica, in ambiti sempre più ampi. Questa la riflessione rilanciata durante l’ultimo INTERGEO a Berlino e ripreso dall’editoriale del Direttore. In occasione dell’importante fiera internazionale un numero speciale di GEOmedia totalmente in lingua inglese è stato distribuito al folto pubblico presente suscitando un grande interesse.

In questo numero della rivista troverete approfondimenti su soluzioni per il monitoraggio del territorio e la gestione dei dati geografici. Vi segnaliamo inoltre la guest paper inglese firmata da Jean-Christophe Zufferey (CEO di senseFly) e la riflessione di Attilio Selvini sul mondo dei geometri.

via rivistageomedia.it

via rivistageomedia.it

In copertina l’immagine del lancio dell’Unmanned Aerial Vehicule (UAV) eBee di Sensefly che si allontana nel cielo pronto ad iniziare il proprio lavoro.

SOMMARIO GEOmedia 4 2017

  • FOCUS
    • Il sistema FIRE-SAT per il monitoraggio post-incendio: il caso-studio dell’incendio di Potenza del 21-23 luglio 2015. di Antonio Lanorte, Fortuanto Desantis, Biagio Tucci.
      I sistemi di monitoraggio satellitare degli incendi boschivi sono fondamentali per stimare la probabilità di occorrenza degli incendi, prevedere la severità potenziale degli eventi, facilitare la gestione degli incendi, identificare la severità del danno, implementare ed indirizzare gli sforzi di risanamento e restauro ambientale. Tali sistemi, integrati ad altri strumenti di informazione geografica, consentono di caratterizzare gli eventi, agevolando la loro interpretazione e favorendo una più razionale organizzazione delle attività di prevenzione e lotta attiva.
  • REPORT

    • Gestione e pubblicazione di dati territoriali con tecnologie open: le esperienze maturate con piccoli e grandi enti del Veneto. di Roberto Marzocchi, Roberta Fagandini, Lorenzo Beggiato, Eugenio Berti, Rosario Ardini, Nicola Freddo, Tiziano Cosso, Marcello Missagia.
      In questo articolo sono presentati due esempi di pubblicazione di geodata realizzati con GFOSS per due città del Veneto: il SitVi 2.0 webGIS del Comune di Vicenza e il webGIS del Comune di Legnano;
    • Delta Solutions: Sistema di monitoraggio delle deformazioni e riduzione del rischio nella gestione degli asset. di Chris Emery.
      Il sistema Topcon Delta Solutions per il monitoraggio delle deformazioni consiste nella sintesi di un hardware altamente performante e di un software intuitivo, che consente la gestione dei rischi durante l’intero ciclo di vita degli asset;
    • Come velocizzare a dismisura il processo di identify su una mappa Il processo di creazione di una tile cache di mappa utilizzando identificativi univoci. di Massimiliano Bernabè
      Individuare e trasmettere velocemente le chiavi primarie delle features di una mappa in modo trasparente per l’utilizzatore finale. Il processo supporta nativamente molteplici layer, senza alcun peggioramento nelle performance;
    • Un caso studio di analisi geospaziale applicata alla mobilità ciclistica: l’analisi dei flussi della città di Napoli. di Massimiliano Moraca, Carmine Aveta
      Le analisi riportate sono tese a analizzare i dati dell’European Cycling Challenge 2015 in ottica geospaziale. Tali analisi, presentate anche al GIS Day 2016 oltre che al TIS2017, sono state condotte con l’ausilio dei software open source QGIS e Postgres/PostGIS;
    • REPETITA (NON) IUVANT. di Attilio Selvini
      Riflessioni di Attilio Selvini sulla seconda prova per l’esame di abilitazione alla libera professione di geometra proposta dal MIUR;
    • Una metodologia analitica applicata alla razionalizzazione dei servizi urbani in aree pedemontane. Ottimizzazione dei servizi primari nel Comune di Tivoli.  di Flavia Lorenzani, Francesca Perrone, Emanuele Tarquini, Alessandro Vanich
      Il progetto si propone di valutare la distribuzione spaziale dei servizi primari basilari (quali farmacie, studi medici e negozi con generi di prima necessità) per fasce di popolazione a ridotta capacità motoria, al fine di fornire uno strumento conoscitivo a supporto di una programmazione e pianificazione del territorio da parte degli enti locali adeguata alle esigenze della popolazione residente. L’articolo concerne il caso studio del Comune di Tivoli.
  • GUEST PAPER
    • Onwards and upwards: the evolution of integrated UAV solutions. by Jean-Christophe Zufferey
      As the geospatial industry looks for increasingly innovative solutions to improve operational efficiencies, Jean-Christophe Zufferey, CEO at senseFly, examines the impact of drone technology and outlines key predictions for 2018.

Leggi qui l’ultimo numero di GEOmedia magazine!
via rivistageomedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*