Luminance HDR 2.6.0


Luminance HDR software del quale avevo perso letteralmente le tracce. Ora dopo tempo “scopro” che anche se a rilento continua ad essere aggiornato. L’ultima versione a disposizione è Luminance HDR 2.6.0 rilasciata a giugno 2019.

Luminance HDR è un’applicazione multi – piattaforma per il workflow delle immagini HDR (High – dynamic – range imaging). Permette di creare un HDR da una serie di immagini e per fare questo supporta diversi formati quali JPEG, TIFF 8bit e 16bit, RAW. Mentre per i formati HDR supporta OpenEXR (estensione: exr) Radiance RGBE (estensione: hdr) Formati Tiff: 16 bit, 32 bit (float) e LogLuv (estensione: tiff) Formati immagine raw (estensione: vari) * Formato nativo PFS (estensione: pfs). Permettendo di salvare, ruotare, ridimensionare e copiare dati tra le serie di immagini HDR.

Fornisce una vasta gamma di funzionalità, sia durante la fusione che durante la fase di tone mapping. La sua interfaccia utente grafica, basata su Qt aggiornata alla versione 5, gira su una moltitudine di piattaforme, come Microsoft Windows a 64 bit (per i sistemi a 32 bit l’ultima versione a disposizione è la 2.4.0), Mac OS  scegliere la versione per OS 10.12+ o quella per 10.10/11, diverse distribuzioni Linux oltre che naturalmente il codice sorgente. Il software risulta localizzato in varie lingue tra cui è presente anche l’italiano.

Luminance HDR 2.6.0

Quindi dopo due anni di sviluppo è disponibile l’ultima versione la 2.6.0, che introduce rispetto all’ultima versione Luminance HDR 2.5.1 delle nuove funzionalità. Che sono:

  • Quattro nuovissimi operatori di mappatura dei toni: ferwerda, kimkautz, lischinski e vanhateren;
  • Tutti gli operatori di mappatura dei toni sono stati ottimizzati per la velocità e il minor consumo di memoria (grazie a Ingo Weyrich);
  • Accelerare per la creazione di hdr (ancora grazie a Ingo Weyrich);
  • Aggiunta gamma di post elaborazione e saturazione;
    In HDR Wizard è ora possibile visualizzare l’anteprima dell’HDR finale dopo aver applicato impostazioni di fusione diverse e prima di accettarlo;
  • Altri piccoli miglioramenti e correzione dei bug come al solito.

Da segnalare che il requisito minimo per il corretto funzionamento di Luminance HDR è una CPU che supporti SSE2.

Per il download delle versioni per Windows, Mac OS o il codice sorgente, è possibile utilizzare o Sourgeforce (link che rimanda alla versione 2.6.0) o GitHub (link che rimanda ai rilasci). per Linux basta andare FlatHub o direttamente dall’installer della propria distribuzione.

Luminance HDR è certamente una delle migliori opzioni se si vuole sperimentare. Anche se non proprio user-friendly come interfaccia. Con Luminance HDR si possono fare miracoli anche con un semplice jpg. Al primo avvio esce una schermata per fare una donazione che, anche se il software è Open Source questo aiuta sempre a mantenere aggiornato un software…

Home

da Wikipedia:

High dynamic range imaging:

L’HDR, acronimo di High Dynamic Range (Ampia Gamma Dinamica), è una tecnica utilizzata in grafica computerizzata e in fotografia per ottenere un’immagine in cui l’intervallo tra le aree più chiare e quelle più scure sia più ampio dei metodi usuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.