LibreCAD 2.1.1 rilasciato 1


Nuovo aggiornamento per LibreCAD, il CAD di riferimento per i software Open Source per il disegno CAD 2D. Da poco è disponibile un nuovo aggiornamento e ciò non fa che confermare il trend che ultimamente ha il software, che vede degli aggiornamenti continui anche con tante versioni in beta e con due rami presenti nel NightlyBuildsMaster” e “2.0” con aggiornamenti quotidiani.

LibreCAD 2.1.1

LibreCAD 2.1.1

Questo non può che fare piacere, visto i tempi di sviluppo che aveva prima il software. Molto più dilatati nel tempo.

LibreCAD 2.1.1 rispetto alla versione precedente, apporta semplicemente la correzione di bug. Sono stati eliminati i seguenti bug:

  • draft mode was not set for new/opened drawings;
  • performance did not improve when zooming into an area;
  • certain polylines were not rendered properly;
  • opening a file did’t restore the layer’s construction state;
  • the cursor was hidden for ‘polyline from existing’;
  • closing an inactive tab cleared the layer list;
  • wouldn’t build with Qt4.

LibreCAD è disponibile per tutti i principali sistemi operativi “Windows, Mac OS XeLinux (Debian, Ubuntu, Fedora, Mandriva, Suse, … )”, è Open Source e dispone di una nutrita comunità di utenti. E’ disponibile in oltre 20 lingue.

Se non abbiamo già installato una versione precedente del software, al primo avvio compare una schermata dove si imposta l’unità di misura e la localizzazione. Anche se commettiamo qualche errore non preoccupiamoci, le impostazioni si possono comunque cambiare successivamente da: Modifica -> Preferenze Applicazione e qui si anno tre linguette “Aspetto“, “Percorsi“, e “Parametri“. Mentre per andare alle preferenze del disegno corrente sempre Modifica -> Preferenze Disegno Corrente e anche qui comparirà una schermata con varie linguette per il settaggio di “Carta“, “Unità“, “Griglia“, “Quote” e “Curvilinee“.

Ricordiamo essendo un software Open Source è possibile scaricare, installare e distribuire LibreCAD liberamente, senza nessun timore di violazione del copyright la licenza utilizzata è infatti la GPLv2 public license.

LibreCAD ha intorno una community molto attiva e offre alcuni strumenti per migliorare il programma anche tramite la possibilità di segnalare bug o per la richiesta di nuove funzionalità a ancora per le richieste di supporto. Basta consultare github o sul wiki e su github wiki o le mailing list.

 Per scaricare il software è possibile farlo da Sourceforge o da GitHub per le versione Windows e Mac OSX ed il codice sorgente. Le ultime versioni stabile del software per le versioni Linux oltre al codice sorgente sono comunque reperibile nei repository ufficiali delle distro. In alternativa, si può effettuare il download dal sito LibreCAD per scaricare il .deb per Debian, Ubuntu e derivate ed il formato .RPM per OpenSuSe, Fedora ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Un commento su “LibreCAD 2.1.1 rilasciato