QCAD 3.21.1


Disponibile un nuovo doppio aggiornamento per QCAD, rilasciate le versioni 3.21.0 il 26 giugno e, subito dopo il 29 di giugno la versione 3.21.1. QCAD è il software CAD 2D multi – piattaforma della Ribbonsoft.

Ricordo sempre che QCAD è un software multi – piattaforma ed è disponibile in tre varianti versioni. Ovvero: nella versione PRO quella a pagamento, nella versione base gratuita e nella versione community come software Open Source.

Le modifiche e gli aggiornamenti che le nuove versioni di QCAD apportano rispetto alla versione precedente sono:

Per QCAD 3.21.0

  • Dimensione:
    • Aggiungi l’opzione per capovolgere la prima / seconda freccia;
    • Aggiungi punti di riferimento per capovolgere le frecce usando il clic del mouse;
    • Angolare: Aggiungi l’opzione “Usa l’angolo massimo” allo strumento di quotatura angolare per angoli> 180 °; Aggiungi supporto per le dimensioni dell’angolo a 3 punti (richiesto per quote angolari> 180 °);
  • Polilinee: Aggiungi punti di riferimento al centro dei segmenti di linea per spostare segmenti di linea;
  • Modifica> Preferenze dell’applicazione:
    • Tastiera> Abilita la navigazione da tastiera nei widget elenco:
      • Abilita / disabilita la navigazione da tastiera nei widget di lista (su / giù, digita le prime lettere);
    • Livello> Aggiungi livello:
      • Aggiungi attributi predefiniti separati per il livello 0;
    • Vista Grafica> Navigazione:
      • Aggiungi “Fattore di zoom del pulsante centrale del mouse”;
      • Aggiungi “Panning threshold”;
  • Disegna> Immagine:
    • Anteprima live trasparente quando si inseriscono / modificano le immagini;
    • Ridimensiona l’immagine usando il drag and drop sugli angoli. Mantieni proporzioni usando Shift;
  • Migliora la visualizzazione dei punti di riferimento:
    • Mostra sempre davanti alle entità evidenziate;
    • Aggiungi bordo attorno ai punti di riferimento;
  • Ingrandisci facendo clic sul pulsante centrale del mouse (utilizzando Shift + tasto centrale del mouse);
  • Visualizza> Editor di proprietà: Aggiungi il supporto per le proprietà (lente) richiedibili;
  • Per il solo QCAD Professional:
    • Strumenti a riga di comando: DWG2PDF:
      • aggiungi-centro per centrare il disegno sulla pagina;
      • add -list-printers per elencare i nomi di stampanti disponibili;
      • aggiungi -offset per impostare l’offset del disegno;
      • aggiungi -printer per stampare direttamente su una determinata stampante o predefinita;
      • aggiungi-scala per impostare la scala del disegno;
      • add -point-size per impostare la dimensione del punto in mm;
    • Disegna> Polilinea> Morph: Morph tra due polilinee;
  • QCAD / CAM:
    • postprocessori: Aggiungi postprocessore per HP-GL (PLT).
  • Oltre alla correzione di numerosi bug.

Per QCAD 3.21.1

  • Disegna> Cerchio> 3 Tangenti:
    • Consenti a tutte le tangenti di essere segmenti della stessa polilinea;
  • QCAD Professional:
    • Salva la direzione dell’arco ellittico (CW / CCW) in DXF / DWG;
    • Visualizza> Filtro di selezione:
      • Aggiungi supporto per entità viewport;
  • Bug fixes:
    • FS#1180 – dxflib cannot open files with international characters in path or file name;
    • FS#1773 – File > PDF Export / SVG Export / Bitmap Export: file name suggestion in file dialog is drawing file;
    • FS#1775 – Viewports: images sometimes not clipped at viewport edge.

Per vedere tutti i cambiamenti di questa e delle altre versioni delle nuove aggiunte o dei problemi riscontrati e risolti, basta andare alla pagina qcad – changelog.

Anche in questa versione come accade ormai da un pò, non verranno più scaricati la versione community e quella professional separatamente. Infatti, ci troveremo installato QCAD con in versione di prova gratuita gli add-on della versione PRO. Gli add-on il consistono nel supporto DWGPRO TOOLS e CAM. Avremo quindi installato con durata di tutte le funzioni a tempo la versione Trial di QCAD Professional, e scaduto il tempo di prova che dura 15 minuti a sessione si proseguirà con l’utilizzo della versione community. Per riutilizzare gli add-on bisogna riavviare il software.

Se vogliamo invece utilizzare QCAD in tutto e per tutto nella versione Community bisogna disinstallare i componenti aggiuntivi di prova a tempo. Per disinstallare i componenti aggiuntivi, basta cliccare su “Rimuovi” accanto al componente aggiuntivo evidenziato a destra nella finestra di prova.

Da vedere anche QCAD Command Line Tools pagina che illustra alcuni strumenti da riga di comando che consentono la conversione batch dei file di disegno CAD (aggiornato al 28 febbraio 2017).

Sito ufficiale di QCAD da dove si scarica l’ultima versione del software. Disponibile per Windows a 32 e 64 bit con pieno supporto a Windows 10, per Linux a 32 e 64 bit e per Mac OS X versioni per gli OS 10.11, 10.10, 10.9, 10.8, 10.7, 10.6 solo processori Intel. Per il downloadDisponibile anche la versione QCAD/CAM Professional Trial Version 3.20.0.

Il codice sorgente di QCAD e solo il sorgente è rilasciato sotto i termini della (GPL v3GNU General Public License versione 3. Per vedere tutte le licenze vedere il file LICENSE.txt ;

Questo invece il sito della Ribbonsoft da qualche tempo è disponibile una sola versione di QCAD Professional al costo di  33.00 €,  la versione “QCAD/CAM: QCAD Pro + CAM Add-on” al costo di 89,00 €, mentre se vogliamo la consegna su supporto DVD ha un costo di € 12.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.