Web app Google per comprimere le immagini, Squoosh


Il team di lavoro Google Chrome Labs ha da poco rilasciato una nuova Web app open source per la compressione delle immagini direttamente da browser che si chiama Squoosh.

Squoosh la webb app da poco rilasciata è capace di ridurre il peso delle immagini con una perdita minima della qualità. L’app è chiaramente rivolta ai webmaster e utenti che comunque pubblicano su internet. Squoosh è programmata in nel linguaggio WebAssembly ed impressiona la velocità anche con immagini pesanti e risulta funzionante oltre che per i desktop anche per i dispositivi portatili e sopratutto anche in assenza di connessione ad internet basta che sia stata caricata l’app.

Squoosh supporta una varietà di formati web come MozJPEG e WebP e quelli tradizionali come PNG, JPEG ecc., è in grado di effettuare confronti visivi 1:1 dell’immagine originale e della sua controparte compressa che aiuta nel confrontare l’immagine e la risoluzione che si otterrebbe.

L’app è semplice da utilizzare, aperto il collegamento dell’applicazione si presenta con una interfaccia pulita dove è possibile caricare subito una immagine dalla propria memoria o provare il funzionamento con delle immagini già presenti come immagini campione.

Come detto l’interfaccia è di facile utilizzo. Ci sono dei comandi in basso a sinistra dove si trovano le impostazioni per convertire l’immagine in un altro formato fra quelli disponibili. Avremo già una anteprima e ci verrà indicato quale sarà la dimensione dell’immagine che andremo a salvare. E per un maggiore controllo sulla compressione ci sono poi dei comandi sempre a tendina sulla destra. Poi come detto prima di salvare è possibile veder grazie al cursore che è possibile spostarlo a destra e a sinistra l’anteprima del risultato. Ad aiutarci ancora per vedere la risoluzione dei pixel c’è anche lo zoom. Per ridurre ulteriormente le immagini è presente anche modificare dalle della palette di colori, la selezione del formato in output, uno slider per alzare o abbassare la qualità e impostazioni avanzate come la conversione in scala di grigi o il rendering progressivo.

Come detto l’app Squoosh è open source per cui il codice sorgente è disponibile per il download su GitHub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.